9 sigle da sapere in materia di rinnovabili 

Come abbiamo visto nel primo vademecum, il settore delle energie rinnovabili è ricco di sigle, importanti da conoscere per muoversi in questo mondo con semplicità.

Gli acronimi che vediamo oggi insieme, a differenza dei precedenti, non stanno a indicare enti o Ministeri, ma progetti o strumenti attraverso i quali prendere informazioni mirate, oppure finanziamenti dedicati all’efficientamento energetico.

Le sigle dei progetti e degli strumenti informativi

FER: Fonti di Energia Rinnovabile. Sono tutte quelle fonti di energia, sia termica, sia elettrica, inesauribili o che si reintegrano in natura in una scala temporale umana. Nello specifico le FER sono: energia eolica, energia geotermica, energia idroelettrica, energia marina, energia solare e energia derivata dalle biomasse.

SEN: Strategia Energetica Nazionale. È lo strumento col quale lo Stato italiano stabilisce gli obiettivi a medio-lungo termine da un punto di vista energetico e traccia anche il percorso attraverso il quale raggiungerli. Ad esempio, l’eliminazione al 2025 della produzione di energia elettrica dal carbone con un progressivo aumento dell’uso di fonti rinnovabili.

GU: Gazzetta Ufficiale. È lo strumento ufficiale per portare a conoscenza l’intera comunità dei testi legislativi e pubblici.

BUR: Bollettino Ufficiale Regionale. È l’equivalente della Gazzetta Ufficiale ma solo in ambito regionale; infatti, ogni regione ha il proprio BUR all’interno del quale sono pubblicati tutti i testi ufficiali di quella regione.

POR: Piano Operativo Regionale. È uno strumento che mette a disposizione delle varie regioni italiane dei fondi strutturali per raggiungere degli obiettivi ben precisi nel breve-medio periodo. I POR attualmente in essere in campo energetico sono relativi al periodo 2014-2020.

PSR: Piano di Sviluppo Rurale. Strumento simile ai POR, che si occupa in via esclusiva del settore agricolo garantendo uno sviluppo sostenibile delle risorse naturali delle aree rurali. Per la disponibilità degli stanziamenti i PSR sono legati ai FEASR, che vediamo qui di seguito.

Gli acronimi dei fondi e dei finanziamenti

FEASR: Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale. È dedicato a finanziare i progetti che riguardano le questioni economiche e ambientali legate alle zone rurali dell’Unione Europea. Una parte dei fondi vanno direttamente nelle casse dei PSR per essere assegnati successivamente.

FESR: Fondo Europeo Sviluppo Regionale. Questo fondo, come ci spiega il sito dell’Unione Europea, è volto a consolidare la coesione sociale ed economica tra le Regioni, cercando di correggere eventuali squilibri. Nello specifico una parte delle risorse stanziate devono essere destinate a progetti di economia a bassa emissione di carbonio.

PIF: Progetti Integrati di Filiera. Si occupa di finanziare progetti che spesso si all’interno dei PSR e riguardano i soggetti che si aggregano in progetti in grado di sviluppare una o più filiere agricole o agroalimentari.

Naturalmente tutti gli strumenti sopra elencati non si occupano solo di efficientamento energetico, ma i finanziamenti e la fattibilità della maggior parte dei progetti che riguardano il mondo delle rinnovabili passano proprio da questi strumenti.

Se questo vademecum ti è stato utile, lasciaci un feedback nei commenti qui sotto! Vorresti conoscere altre sigle? Segnalacele in un commento!

2018-03-05T22:59:05+00:00
- INFORINNOVABILI.IT -

OTTIENI PREVENTIVI GRATUITI

close-link