California contro Trump: la guerra dei pannelli solari

A partire dal primo gennaio del 2020 sui tetti della California brilleranno pannelli solari. Lo stato americano imporrà per legge che tutte le case, che verranno costruite da tale data in poi, includano i pannelli solari.

La sfida a Donald Trump

La California da sola rappresenta la quinta economia al mondo. Grazie a questa manovra è diventato il primo stato negli USA a richiedere l’installazione del fotovoltaico nelle case dei cittadini.
Una legge per combattere l’effetto serra, ma anche per sfidare il presidente americano Donald Trump.

L’imprenditore di recente ha negato il cambiamento climatico in atto stracciando l’accordo Onu di Parigi in merito. Trump ha infatti dichiarato che: “il riscaldamento globale è una bufala inventata dai cinesi per colpire le nostre aziende”.
Il presidente americano, inoltre, continua a prediligere e promuovere l’energia fossile anziché quella rinnovabile.

In vigore dal 2020 

La California non ci sta e sfidando pubblicamente Trump, ha fissato al 2020 un traguardo importante e rivoluzionario: pannelli solari obbligatori su tutte le abitazioni di nuova costruzione.

Nel dettaglio, le norme riguarderanno le nuove abitazioni monofamiliari e multifamiliari fino a tre piani di altezza. La strategia del governatore Jerry Brown servirà a tagliare del 40% le emissioni di gas nocivi, in primis l’anidride carbonica, entro il 2030.

Un’iniziativa tra costi e risparmi 

Chiaramente la manovra di Brown vedrà un’impennata dei prezzi: il costo di un’abitazione potrà crescere di circa diecimila dollari.
I promotori dell’iniziativa assicurano, però, che gli incrementi potranno essere ammortizzati dal risparmio che ne deriverà, in materia di consumi e manutenzione, pari a 19.000 dollari nell’arco di 30 anni.

Un mercato in rapida espansione

Una certezza tuttavia resta: la strategia californiana ha trasformato definitivamente l’energia solare da mercato di nicchia a vero e proprio mercato di massa.
La California è assoluto leader in materiale di pannelli solari e le dimensioni stesse dello stato, lo pongono in una posizione di traino per gli altri.

Il bilancio complessivo parla da solo: alla fine dello scorso anno, gli Stati Uniti avevano installato complessivamente 10,4 gigawatts di energia solare nell’edilizia residenziale, un dato che è aumentato di sei volte in soli 5 anni.
Se pensiamo che solo in California vengono costruite circa 80.000 nuove abitazioni all’anno, è facilmente immaginabile gli sviluppi del mercato, non soltanto del fotovoltaico, ma più in generale delle energie rinnovabili.

Viene da chiedersi come Trump prenderà la mossa della California e chi, invece, seguirà lo stato americano, anche oltre oceano.

2018-05-26T00:13:06+00:00
- INFORINNOVABILI.IT -

OTTIENI PREVENTIVI GRATUITI

close-link