Earth Day 2018: dal 21 al 25 aprile a Roma si celebra la Terra

Avrete sicuramente sentito parlare dell’Earth Day, la giornata mondiale dedicata alla Terra. Si tratta di un’occasione durante la quale vengono organizzate manifestazioni, eventi e iniziative per la salvaguardia del nostro pianeta.

Quest’anno l’Earth Day si terrà il 22 aprile e molti saranno gli appuntamenti organizzati in tutto il mondo per celebrare la giornata dedicata alla Terra.

Le iniziative romane

In occasione dell’Earth Day, dal 21 al 25 aprile la città di Roma allestirà il Villaggio per la Terra. L’iniziativa green si terrà presso il Galoppatoio di Villa Borghese, uno dei più bei parchi della capitale.
Durante la cinque giorni si terranno laboratori, mostre, eventi tematici, ma anche scienza, sport e arte, sia per adulti, sia per i più piccoli. L’appuntamento più importante riguarderà i talk show, previsti durante ciascuna delle cinque giornate.

Le 5 P

Ogni talk show ruoterà attorno a una tematica precisa: People, Planet, Prosperity, Peace e Partnership.
Il 22 aprile, in corrispondenza dell’Earth Day,  è previsto il talk “Planet“. Le tematiche centrali saranno lo sviluppo sostenibile e l’Agenda al 2030 delle Nazioni Unite.

Talk Show “Planet”

Durante il talk show “Planet” parteciperanno nomi illustri, tra cui Carlo Calenda, Ministro per lo Sviluppo Economico, Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel, Enrico Giovannini, portavoce ASviS e Paolo Tomasi, presidente di CONOU (Consorzio Nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli Oli minerali Usati).

Quali saranno gli argomenti su cui verterà il dibattito? Di seguito il programma del 22 aprile:

  1. Obiettivo 2030: il progetto congiunto Earth Day Italia e AsviS: una piattaforma che vuole essere un acceleratore di sviluppo sostenibile e si propone per questo di inserire in un sistema tutte le realtà che nel nostro Paese si impegnato per il raggiungimento dello sviluppo in chiave sostenibile;
  2. L’Agenda 2030;
  3. il Festival dello Sviluppo Sostenibile di ASviS;
  4. la transizione da fonti fossili a fonti rinnovabili e il disinvestimento da queste ultime;
  5. Il debito ecologico dei paesi più ricchi a discapito dei paesi più poveri;
  6. Land grabbing e Water grabbing;
  7. Dalla plastica agli olii usati: la necessità di ridurre il prelievo delle risorse naturali e la spinta verso un uso più consapevole e l’importanza del riciclo.

Insomma, un calendario ricco e proprio per tutti! Qualcuno di voi parteciperà all’evento il Villaggio della Terra? Conoscete altre iniziative? Segnalatecele in un commento!

2018-04-18T18:44:50+00:00
- INFORINNOVABILI.IT -

OTTIENI PREVENTIVI GRATUITI

close-link