Plastica: come ridurre l’utilizzo?

Come si può ridurre l’utilizzo della plastica? Come si aumenta il riciclo dei materiali in plastica? I cittadini sono educati a non sprecare?

Per rispondere a queste domande e trovare soluzioni efficaci, è stato creato un tavolo d’incontro. Infatti, Federazione Gomma Plastica, IPPR, Conai, Corepla, ISPRA, Enea e Legambiente si sono uniti per attuare una rivoluzione ecologica. Hanno dato vita a un tavolo di lavoro permanente per incrementare la sostenibilità ed efficientare l’utilizzo della plastica.

Il riciclo come soluzione

Gli obiettivi del tavolo permanente sposano pienamente la “Plastic Strategy” dell’UE. Questa strategia vede nel riciclo della plastica la strada principale per arrivare corsia all’economia circolare. In che modo? Tagliando il consumo di petrolio e i rifiuti in discarica.

Infatti, solo in Italia, l’utilizzo della plastica è aumentato notevolmente tra il 2015 e il 2017: solo nel settore alimentare c’è stato un incremento del +10%. 

I punti della strategia

La strategia concordata al tavolo permanente si basa su:

  • migliorare la qualità dei polimeri derivanti dal riciclo. Così facendo si evita di usare materiali vergini, si incrementa il valore del materiale stesso e si contengono i costi della filiera;
  • ampliare la gamma e la quantità di impiego dei polimeri riciclati per sviluppare un’economia circolare, sia nel settore privato, sia in quello pubblico, e riconoscere il valore ambientale dei materiali riciclati;
  • allungare la vita della plastica e semplificarne il riciclo per ridurre l’impiego dei materiali compositi e misti;
  • educare i cittadini, i consumatori e le imprese a trattare i rifiuti di plastica, a non abbandonarli nell’ambiente e a effettuare in modo corretto la raccolta differenziata.

In merito al tavolo permanente sulla plastica, Stefano Ciafani, presidente Legambiente, ha così commentato: “Oggi la sfida della riduzione dell’impatto ambientale della plastica si gioca lavorando nello sviluppo dell’economia circolare, massimizzando le politiche di riprogettazione, prevenzione e riciclo, nell’innovazione di processo e di prodotto, nello sviluppo del mercato dei prodotti realizzati con materiale da riciclo e nelle campagne di informazione per i cittadini. Il tavolo costituito con i principali attori del settore è lo strumento migliore per promuovere idee innovative e soluzioni praticabili.”

Che cosa ne pensate? Separate correttamente la plastica dagli altri rifiuti, in casa o in ufficio? Lasciateci un commento!

2018-04-18T18:39:32+00:00
- INFORINNOVABILI.IT -

OTTIENI PREVENTIVI GRATUITI

close-link