Sviluppo Sostenibile: la strategia del Governo

 

“Definire un programma strategico per il paese, una visione comune che avvii un percorso strutturale di riforme in grado di affrontare le questioni ambientali, economiche e sociali ancora irrisolte.”

Queste parole costituiscono la premessa al documento di Strategia di Sviluppo Sostenibile 2017/2030 che è stata approvata i primi di ottobre, su proposta del Ministero dell’Ambiente, dal Consiglio dei Ministri.

Il testo proviene da un lavoro certosino svolto dal Governo insieme alle Regioni, al mondo della ricerca ed alla società civile per individuare un percorso che possa stimolare la crescita economica che vada in accordo con l’ambiente e le esigenze sociali.

“La Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile approvata in CDM” commenta il Ministro per l’Ambiente Gian Luca Galletti ” è il documento attorno al quale edificare l’Italia dei prossimi decenni: non un libro dei sogni, ma l’indirizzo preciso fornito da istituzioni e società civile per raggiungere gli obiettivi dell’ONU ed onorare l’Accordo di Parigi sul clima”.

Il testo prende spunto dagli obiettivi contenuti nell’Agenda 2030 dell’ONU ma ne accresce il raggio d’azione. L’obiettivo è quello di andare a creare un uovo modello economico, a basse emissioni di CO2 e resiliente ai cambiamenti cambiamenti climatici.

Sono state individuate 5 aree di intervento, ognuna delle quali contiene delle strategie legate a degli obiettivi nazionali. Queste aree sono: PERSONE, PIANETA, PROSPERITÀ, PACE, PARTNERSHIP.

  • PERSONE: Azzerare la povertà e ridurre l’esclusione sociale eliminando i divari territoriali; Garantire le condizioni per lo sviluppo del potenziale umano; Promuovere la salute e il benessere.
  • PIANETA: Arrestare la perdita di biodiversità; Garantire una gestione sostenibile delle risorse naturali; Creare comunità e territori resilienti, custodire i paesaggi.
  • PROSPERITÀ: Finanziare e promuovere ricerca e innovazione; Garantire piena occupazione e formazione di qualità; Affermare modelli sostenibili di produzione e consumo; Decarbonizzare l’economia.
  • PACE: Promuovere una società non violenta e inclusiva; Eliminare ogni forma di discriminazione; Assicurare la legalità e la giustizia.
  • PARTNERSHIP: Governance, diritti e lotta alle disuguaglianze; Migrazione e Sviluppo; Salute; Istruzione; Agricoltura sostenibile e sicurezza alimentare; Ambiente, cambiamenti climatici ed energia per lo sviluppo; La salvaguardia del patrimonio culturale e naturale; Il settore privato.

 

2017-12-05T18:10:14+00:00
- INFORINNOVABILI.IT -

OTTIENI PREVENTIVI GRATUITI

close-link